ALLEZ-Y…. ALLEZ-Y

Detesto l’immobilità .
Detesto la mancanza di libertà.
Anche se paradossalmente mi adatto a stare in spazi angusti.
Anche se i primi passi li ho mossi placida a 18 mesi.
Poi forse proprio per recuperare il tempo perduto ho iniziato il mio moto perpetuo.
Passo il mio tempo come coach a trovare la parola chiave di una persona, quella parola che regge il suo, e solo suo, equilibrio di essere umano.
In questi giorni ho avuto tempo di pensare alla mia : movimento.
Movimento fisico e mentale.
Il movimento mi ha sempre accompagnata.
Dovevo per forza avere una bicicletta per vagare senza meta.
Dovevo per forza avere prima il Ciao, poi la vespa per fare distanze per quei mezzi assurde.
Auto, treni, aerei. Man mano che passavano gli anni e aumentavano le disponibilità.
E soprattutto ….le mie gambe che, instancabili, mi portano ovunque.
Poi … succede che ti fregano.
Ti fregano gli anni. Se fossi più intelligente lo capirei, ma è un argomento sul quale faccio orecchio da mercante.
Ti frega lo stress. Mandrina trita e ritrita ma ha la sua ragion d”essere.
Poi ti fregano i movimenti idioti.
E li sono la regina dei crick, come dice una mia amica.
Crick a un piede, una volta.
Crick a una gamba, un’altra volta.
Crick a una mano anche … ma camminavo benissimo quella volta.
Crick alla schiena …. stavolta.
Un male cane. Da non avere un posto. Prima il dolore l’ho ignorato e vabbè inutile dire che è stato un disastro . Poi l’ho assecondato. Gli ho dato ragione. Mi sono seduta. “Se ti è successo vuol dire che ti dovevi fermare.” Dicono i saggi. Giusto. Fai la brava. Smettila di fare la ribelle.
Poi ho cominciato a parlargli. A cercare un compromesso.
E così oggi provo andare un po’ oltre al mio limite fisico grazie ad una mente indomita . E mentre cammino su questo sentiero a passo di lumaca e mi faccio da parte con un “Allez-y allez-y” per far passare ragazzi innamorati e anziani arzilli , respiro la libertà infinita della bellezza che mi circonda, fatta di spazi infiniti, di luce avvolgente e di profumi della terra.
La libertà che da sempre mi placa la mente e mi fa sentire leggera come il gabbiano che ho la fortuna di immortalare.
Articolo precedente
Articolo successivo
lorenza
lorenza
Sono Lorenza Girotti, coach specializzata in Life e Business Coaching. Mi occupo di crescita personale e aiuto i miei clienti a costruire il futuro che desiderano nella vita e nel lavoro e li sostengo nell'attivare le risorse necessarie affinchè quel futuro diventi realtà. Grazie ad una lunga e significativa esperienza professionale maturata a fianco di imprenditori e manager, ho fondato il progetto My Coach che utilizza un metodo concreto ed orientato al risultato.